Re James – Caritas Senigallia

James Mole quando si muove tra fornelli, dispense e cibi è un vero maestro. Per questo Caritas non ci ha pensato un attimo a inserirlo in una delle strutture di Senigallia come aiuto cucina e gestione vivere e materie prime in dispensa. James ha intrapreso un inserimento lavorativo partito pochi mesi fa grazie al progetto Safe. Con un sorriso splendente, una grande passione e quello stile innato, che lo porta a essere benvoluto da tutti.

Di origine keniota, James è arrivato in Italia nel 1987 per motivi economici e politici e piano piano è riuscito a ricongiungersi con la moglie e tre dei suoi cinque figli. Gli altri due vivono in Kenya e grazie ai sacrifici del padre possono permettersi una vita dignitosa e serena. Il sorriso contagioso di James è stato forse il suo miglior biglietto da visita: quando si presentava ai colloqui trasmetteva un misto di forza, desiderio di reagire e positività che non lasciava mai indifferenti i datori di lavoro.

Cameriere, autista, falegname e oggi, finalmente, allineandosi ai suoi sogni, addetto nel settore ristorazione. Il Covid lo ha costretto ad allontanarsi dal lavoro in cucina, infatti nel giugno 2020 non ha potuto riprendere il lavoro stagionale nel ristorante, chiuso per tutta l’estate. Si è ritrovato a piedi, abbandonato a sé stesso e molto preoccupato per la famiglia: proprio per questo si è rivolto a Caritas. Ora la sua spensieratezza e la sua gioia sono una ventata di aria fresca in cucina e i suoi piatti raccontano bene una vita faticosa ma finalmente realizzata.